Nuova pagina 1

Biografia di Gabriele Fersini

Nasce il 30 maggio del 1970. Trascorre la sua infanzia con la famiglia nella provincia di Milano, precisamente a Bresso. Sin da bambino la musica è stata davvero una vocazione, all'età di 5 anni inizia a suonare il suo primo strumento il "Clarinetto".
Gli studi procedono presso il conservatorio della sua città fino agli anni 1981, anni in cui a causa di un trasferimento a Milano dovettero interrompersi. Proprio in questo periodo di pausa e ascoltando i suoi cd preferiti decide un giorno di iniziare a "pizzicare" una chitarra, di passare così dalla sua amata musica classica ad una rock ed iniziando involontariamente il suo lungo e splendido viaggio. A 16 anni suona con il suo primo gruppo di amici, interpretando solo brani nuovi e stimolandosi subito a dar vita alla sue idee.

Nel 1992 inizia la sua carriera da professionista con la trasmissione "Domenica In" collaborando insieme a Toto Cutugno, ma è l'anno successivo, il 1993, a dare una svolta significativa alla carriera di Gabriele. Insieme a Emanuela, Luca Virago e luca Manca partecipano a San Remo nella categoria giovani con il brano "Ci vuole molto coraggio", e proprio in questa occasione conosce la vincitrice della categoria, Laura Pausini, con la quale collaborerà assiduamente negli anni futuri.


Nel 1993 Gabriele collabora a segue nel tour mondiale Eros Ramazzotti che, al rientro in Italia, creerà l'esperienza del trio Ramazzotti\Pino Daniele\Jovanotti al quale ovviamente Gabriele non poteva mancare. L' anno successivo (1994) Gabriele collaborerà con altri artisti tra cui Fiorello e inizia la sua esperienza didattica insegnando all'Accademia della Musica di Milano.

Un altro anno importante è il 1996, Gabriele scrive il brano "Che storia è" per Laura Pausini contenuto nell'album "Le cose che vivi". Nello stesso anno inizia la sua collaborazione con Biagio Antonacci e nei due anni successivi (1997\1998) collabora per il suo tour italiano, Biagio dirà di lui: "è uno dei migliori chitarristi elettrici in circolazione, giovane e appassionato ha un tocco e un controllo veramente impressionanti ..."

Durante questi due anni (1997\1998) Gabriele inizia anche la sua collaborazione con Fausto Leali e torna nuovamente a lavorare con Toto Cutugno, si occupa anche degli arrangiamenti del brano "Mi fai stare bene" di Biagio Antonacci e partecipa nuovamente al tour di Biagio del 1999. Sempre insieme a Biagio, nel 2000, lavora sugli arrangiamenti del brano "O si o no" di Syria contenuto nell'album "Come una goccia d'acqua". 

Tra il 2000 e il 2001 incide e segue gli arrangiamenti degli album "Tra te e il mare" (2000) e "The best of" (2001) di Laura Pausini, e la segue nel suo tour mondiale nell'anno successivo (2002). Tra il 2002 e il 2003 partecipa ad altri tour di al artisti tra cui Nek e il duo "Paola e Chiara". Nel 2003 e 2004 torna nuovamente al fianco di Eros Ramazzotti nel suo World Tour e collabora nell'album "Resta in ascolto" di Laura Pausini.

Il 2005 è un altro anno importante per Gabriele, durante il World Tour di Laura Pausini e serate con i suoi gruppi Nero e Van Hallen Tribute (noti come VHT).
Nel 2006 partecipa al tour americano "Juntos en concierto" con Laura Pausini, Marco Antonio Salis e Marc Anthony. Nel frattempo continuano le serate con i suoi gruppi Van Hallen Tribute e 4U, e nell'autunno comincia una nuova avventura con i "Pop and Roll". Sempre nel 2006 partecipa al concerto di capodanno con Laura Pausini e alla festa annuale della sua Casa della Musica.

Nel 2007 partecipa a varie trasmissioni televisive al fianco di Laura Pausini ("Che tempo fa", "Telegatti", "Domenica In", "il treno dei desideri", "Cd-Live" ...) e all'evento dell'anno: "Concerto a San Siro" con Laura Pausini. Nello stesso anno collabora anche al fianco di Yu-Yu e Iva Zanicchi.

Nel 2009 e' nuovamente a fianco di Laura Pausini nel "primavera in anticipo World Tour". Nel 2010 segue arrangiamenti e produzione di alcuni gruppi indipendenti nel proprio studio di registrazione proseguendo nel contempo corsi di chitarra moderna. Continua inoltre l'attività live con i suoi gruppi di sempre: Pop And Roll e V.H.T. (Van Halen Tribute).

Il 2011 segna il ritorno con Biagio Antonacci seguendolo negli eventi televisivi e live tra cui gli attesissimi 3 concerti all'Arena di Verona del 1, 2 e 3 Maggio.

Il 3 Luglio 2011 è impegnato nel prestigioso concerto - evento per l'UNESCO realizzato in forma straordinaria al COLOSSEO da cui viene successivamente realizzato e pubblicato un CD e un DVD.

Nel 2012 prende parte allo straordinario e fortunato tour "SAPESSI DIRE NO" di Biagio Antonacci svoltosi nelle principali città italiane e registrando SOLD-OUT ad ogni tappa.

In contemporanea al tour "SAPESSI DIRE NO" prende parte al concerto di beneficenza "ITALIA LOVES EMILIA" concerto voluto e organizzato dallo stesso Biagio in collaborazione con artisti del calibro di: Ligabue, Jovanotti, Negramaro, Fiorella Mannoia, Claudio Baglioni, Renato Zero, Zucchero e molti altri. All'evento hanno assistito più di 150.000 persone. Di questo concerto è stato poi pubblicato il fortunato album "ITALIA LOVES EMILIA".

Nel gennaio 2013 si conclude il tour "SAPESSI DIRE NO" con le date SOLD-OUT di Roma e Milano.

   

Nuova pagina 1

© 1993-2013 by Gabriele Fersini - Internet Explorer 7 or later is required. Disclaimer - credits